Albo delle Imprese Artigiane - CCIAA DI BRINDISI

Menù di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Brindisi

Cartella selezionata

  • Artigianato

 

 

News correlate:

7/12/2017

ISCRIZIONE D'UFFICIO AL REGISTRO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO DA OGGI ESTESA AGLI ENTI PRIVATI (7/12/2017)


 
La Camera di Commercio di Brindisi, per semplificare ulteriormente la procedura di iscrizione d’ufficio al Registro...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

7/12/2017

AVVIO NONA INDAGINE MENSILE EXCELSIOR SULL'ANDAMENTO DELL'OCCUPAZIONE NELLE IMPRESE TRIMESTRE GENNAIO-MARZO 2018

PERIODO DI RILEVAZIONE: 27 NOVEMBRE -12 DICEMBRE
 
Si porta a conoscenza che è stata avviata la nona indagine mensile...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

Albo delle Imprese Artigiane

>>> Tassa di concessione regionale di € 32,00
Si comunica che il pagamento della tassa di concessione regionale va indirizzato verso l'utilizzo esclusivo del conto di tesoreria unica regionale, ai sensi della normativa nazionale di cui art. 35, commi 8-13 del D.L. 1/2012, convertito in legge n. 27/2012 che dispone il ritorno al sistema di Tesoreria unica.
Di seguito i dettagli:
NUMERO CONTO CORRENTE: 1000 / 00046774
ISTITUTO: BANCO DI NAPOLI
INTESTATO A: CONTO TESORERIA UNICA REGIONE PUGLIA
CODICE IBAN: IT62R0101004015100000046774
CODICE BIC-SWIFT: IBSPITNA
CAUSALE: ISCRIZIONE ALBO IMPRESE ARTIGIANE E COD. FISC. LEGALE RAPPRESENTANTE O TITOLARE

 

>>> Dal 9 maggio 2012 è possibile effettuare le comunicazioni per l'iscrizione , la modificazione e la cancellazione dall'Albo delle Imprese Artigiane della Regione Puglia in modalità telematica mediante la Comunicazione Unica.

 

Sono in parte variati ed integrati i modelli da utilizzare per l'iscrizione, la modificazio

ne, la cancellazione nell'Albo delle Imprese Artigiane, ai fini di favorire una maggiore semplificazione delle procedure. La nuova modulistica è approvata con il provvedimento dirigenziale n.328/2012 del Servizio Attività Economiche e Consumatori, pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione n.111 del 26 luglio 2012.
>>> Dal 16/11/2012 è entrata in vigore definitivamente, la procedura di "COMUNICA" utilizzando il canale Star Web del Registro Imprese.
>>> Dal 28/11/2013 è possibile estrarre telematicamente visure e certificati dall'Albo Artigiani di Brindisi tramite Telemaco-Pay- gli utenti telemaco avranno automaticamente a disposizione le nuove funzionalità - sito htps://telemaco.infocamere.it.
>>> Dal 06/03/2014 l'applicazione informatica Star Web consentirà a tutte le imprese artigiane che intendono "comunicare" al solo Registro delle Imprese fatti o atti NON di competenza dell'Albo Artigiani, di inviare una Comunicazione al solo Registro delle Imprese, non transitando più dal menù Artigiani(COMUNICAZIONE UNICA ARTIGIANA)ma dal solo menù Registro Imprese(COMUNICAZIONE UNICA IMPRESA).
>>> Per tutta la modulistica, le procedure, la normativa e a chi ci si può rivolgere in caso di necessità, potete consultare il sito internet di Sistema Puglia - Il portale per lo sviluppo e la promozione del territorio e delle imprese.

 

Struttura Provinciale Albo Artigiani
Aree Politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l' Innovazione
Servizio Attività Economiche Consumatori
Ufficio Artigianto, Fiere e mercati
Via Bastioni Carlo V n°4 - 72100 - Brindisi
Responsabile:  Rag. Francesco Panzuti
Recapito telefonico: 0831.228.254
E-mail: registro.imprese@br.camcom.it


Orario al pubblico: clicca qui


Informazioni generali

Le imprese in possesso dei requisiti richiesti dalla Legge n. 443 dell'8 agosto 1985 (legge-quadro per l'artigianato) hanno l'obbligo di iscrizione all'Albo delle imprese artigiane, ai sensi della Legge Regionale n. 6 del 25 Febbraio 2005.
Le caratteristiche che individuano un’impresa come artigiana sono:
- avere per scopo prevalente la produzione di beni, anche semilavorati, o la prestazione di servizi, escluse le attività agricole e le attività di prestazione di servizi commerciali, di intermediazione nella circolazione dei beni o ausiliarie di quest’ultime;
- l’esercizio personale e professionale del titolare dell’impresa, il quale svolga in misura prevalente il proprio lavoro, anche manuale, nel processo produttivo;
- la prevalenza del lavoro del titolare (anche manuale) nel processo produttivo, rispetto al capitale impiegato;
- l’imprenditore artigiano non può essere socio operante in altre imprese artigiane e neppure essere titolare di più imprese artigiane individuali contemporaneamente;
- il titolare deve avere piena responsabilità dell’azienda ed assumersi tutti i rischi e gli oneri inerenti la sua direzione e gestione;
- possibilità di assumere dipendenti, ma nel rispetto dei limiti dimensionali stabiliti dall’art. 4 della Legge quadro 443/85.
L’iscrizione all’Albo delle imprese artigiane è obbligatoria, ad esclusione delle S.r.l. con pluralità di soci per le quali l'iscrizione è facoltativa.
Chi si iscrive all’Albo Imprese Artigiane:
- impresa individuale;
- S.n.c., purché la maggioranza dei soci - ovvero uno nel caso di due soci - svolga in prevalenza lavoro personale nel processo produttivo;
- S.a.s., purché tutti i soci accomandatari svolgano lavoro personale nel processo produttivo, indipendentemente dal numero di soci accomandanti;
- S.r.l. unipersonali, purché il socio svolga in prevalenza lavoro personale nel processo produttivo;
- S.r.l. con pluralità di soci, purché la maggioranza dei soci svolga in prevalenza lavoro personale nel processo produttivo e detenga la maggioranza del capitale sociale e degli organi deliberanti della società;
- Società cooperative, purché la maggioranza dei soci svolga in prevalenza lavoro personale nel processo produttivo.
L’iscrizione all’Albo delle imprese artigiane:
- è costitutiva dell’impresa artigiana;
- è condizione necessaria per la concessione delle agevolazioni a favore di imprese artigiane;
- comporta l’annotazione nella Sezione Speciale Artigiani del Registro delle Imprese della Camera di Commercio;
- comporta l’iscrizione del titolare o di tutti i soci che partecipano all’attività, negli elenchi nominativi degli artigiani (INPS) ai fini assicurativi e previdenziali. Negli elenchi degli assicurati vengono iscritti, su domanda del titolare, anche eventuali familiari collaboratori, ovvero i familiari entro il terzo grado e gli affini entro il secondo, che abitualmente e prevalentemente collaborano con il titolare nell’esercizio dell’impresa artigiana;
- la domanda, redatta su apposito modulo, va presentata entro 30 gg. dall’inizio dell’attività; in seguito gli iscritti devono segnalare ogni tipo di variazione (cambiamento attività esercitata, cambio denominazione della ditta o indirizzo, variazione della persona del titolare o dei soci ecc., cessazione) sempre entro 30 gg.
Si consiglia di leggere attentamente le direttive DGR 1458 del 01/08/2008 recanti le norme di attuazione delle procedure previste dall' art. 28 L. 121 del 19/02/08;
- di prendere visione della L.R. N°24 del 5 Agosto 2013 - Norme per lo sviluppo, la promozione e la tutela dell'Artigianato Pugliese - e prendere atto delle nuove tabelle dei diritti di segretria, dovuti dalle sole IMPRESE ARTIGIANE, adottati dalla Regione Puglia con D.D. n° 36 del 25/02/2014.

Tabella diritti di segreteria

 

Data di redazione: 28/11/2017

 

[Stampa]  [Apri a pagina intera]

 

Calendario eventi  

Dicembre 2017
oggi
LuMaMeGiVeSaDo
    1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
718
 
9
 
10
 

11
 

12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
311