Procedura - CCIAA DI BRINDISI

Menù di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Brindisi

Cartella selezionata

 

 

News correlate:

1/4/2020

COVID19: ATTESTAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO SULLO STATO DI EMERGENZA DELLE IMPRESE CHE OPERANO VERSO I MERCATI ESTERI

Le imprese che hanno necessità di rappresentare alle controparti estere impedimenti nell’esecuzione di obblighi contrattuali, derivanti da...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

1/4/2020

Posso restare aperto? Verifica la tua impresa sulla base delle disposizioni di cui agli allegati ai D.P.C.M. 11 e 22 marzo 2020 ed al Decreto MISE 25 marzo 2020

Al fine di facilitare l'individuazione delle localizzazioni produttive di cui agli allegati 1 e 2 al D.P.C.M. 11 marzo...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

30/3/2020

Solidarietà digitale

La Camera di Commercio di Brindisi promuove attivamente le iniaziative di solidarietà digitale!
Imprese e associazioni hanno messo e...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

[Stampa]

Procedura

La procedura di registrazione prevede il deposito di una domanda dattiloscritta o direttamente compilata a computer e firmata ove indicato dal richiedente, costituita da:

Domanda redatta in lingua italiana (munita di marca da bollo da € 14,62 che va indirizzata al Ministero dello Sviluppo Economico - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi - Via Molise 19 - 00187 ROMA
• Verbale di deposito in due copie
• Formulario OMPI in duplice originale da compilarsi nella lingua prescritta:

- MM1 se il deposito designa soltanto paesi che aderiscono all'Accordo, in lingua francese, inglese o spagnola.
- MM2 se il deposito designa soltanto paesi che aderiscono al Protocollo, in lingua francese, inglese o spagnola.
- MM3 se il deposito designa sia paesi aderenti all'Accordo che paesi aderenti al Protocollo, in lingua francese, inglese o spagnola.
- Nel caso in cui siano designati gli Stati Uniti d’America in aggiunta al modello OMPI (MM2 o MM3 a seconda dei casi) occorre presentare l'apposito formulario MM18 in doppia copia.
- Nel caso in cui viene selezionata la Comunità Europea e si vuole far valere la preesistenza di una registrazione di marchio nazionale (italiano o di altro Paese della Comunità Europea) è necessario utilizzare per il deposito il formulario MM17 in duplice copia.
- rinnovo del marchio internazionale, è necessario utilizzare il formulario MM11, disponibili in lingua inglese, francese e spagnolo.

• due riproduzioni nitide del marchio, identiche al marchio di base, non superiori a cm. 8 x 8.
• Attestazione del versamento della tassa di concessione governativa di Euro 135,00 da effettuarsi sul c/c postale n. 82618000 intestato all’Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara, con l'indicazione della causale del versamento.
• Ricevuta di versamento delle tasse internazionali a favore dell'OMPI di Ginevra.
• Versamento dei diritti di segreteria di Euro 40,00 oppure Euro 43 + una marca da bollo di Euro 14,62 (se si chiede copia autentica conforme del verbale di deposito) che possono essere versati in contanti o con bancomat presso la Camera di Commercio oppure sul c/c postale n. 239723 intestato a “Camera di Commercio di Brindisi”, specificando la causale del versamento.

N.B.: Qualora il deposito venga effettuato da persona diversa dal richiedente è necessaria una delega in carta semplice, corredata dalla fotocopia del documento di identità del richiedente.

L'Organizzazione Mondiale della Proprietà Industriale ha messo ha disposizione degli utenti un simulatore che mostra come utilizzare il sistema di Madrid per il deposito di marchi internazionali.

Sul sito www.ompi.int/madrid/en/index.html puoi trovare tutte le informazioni di dettaglio su costi, tasse Internazionali, modulistica richiesta per il deposito ed elenco dei paesi aderenti.

 

>> Pagina della modulistica

 

 

 

Data di redazione: 4/2/2019

 

[Stampa]