Rinuncia e ritiro - CCIAA DI BRINDISI

Menù di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Brindisi

Cartella selezionata

 

 

News correlate:

1/4/2020

COVID19: ATTESTAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO SULLO STATO DI EMERGENZA DELLE IMPRESE CHE OPERANO VERSO I MERCATI ESTERI

Le imprese che hanno necessità di rappresentare alle controparti estere impedimenti nell’esecuzione di obblighi contrattuali, derivanti da...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

1/4/2020

Posso restare aperto? Verifica la tua impresa sulla base delle disposizioni di cui agli allegati ai D.P.C.M. 11 e 22 marzo 2020 ed al Decreto MISE 25 marzo 2020

Al fine di facilitare l'individuazione delle localizzazioni produttive di cui agli allegati 1 e 2 al D.P.C.M. 11 marzo...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

30/3/2020

Solidarietà digitale

La Camera di Commercio di Brindisi promuove attivamente le iniaziative di solidarietà digitale!
Imprese e associazioni hanno messo e...

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

[Stampa]

Rinuncia e ritiro

Se successivamente al deposito il richiedente intende rinunciare ai diritti di tutela del titolo di proprietà industriale depositato potrà presentare una specifica istanza ad uno degli Uffici Brevetti delle Camere di Commercio che provvederà a verbalizzarla come annotazione ed a trasmetterla al Ministero dello Sviluppo Economico – UIBM – Ufficio X – Via Molise, 19 – 00187 Roma.

Se il titolo di proprietà industriale è stato concesso , si dovrà allegare apposita istanza di rinuncia in bollo di € 16,00 contenente una dichiarazione di rinuncia con firma autenticata dal notaio, con gli estremi di registrazione dell'atto presso l'Ufficio del Registro competente, in originale o nelle previste forme legali di autenticazione.

Se, invece, il titolo di proprietà industriale non è stato ancora concesso, sarà sufficiente presentare un'istanza di ritiro in bollo. Sarà possibile, nella medesima istanza richiedere anche il rimborso delle tasse versate all'atto del deposito della domanda.

Non vanno versate tasse, trattandosi di annotazione, ma soltanto gli eventuali diritti di segreteria: Euro 10,00 (se richiesta copia semplice) oppure Euro 13,00 + una marca da bollo di Euro 16,00 (se richiesta copia conforme all’originale del verbale di deposito).

 

Consulta la pagina della modulistica - Sezione RINUNCIA E RITIRO

 

 

Data di redazione: 4/2/2019

 

[Stampa]