Comitato per l'imprenditorialità sociale e il microcredito - CCIAA DI BRINDISI

Menù di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Brindisi

Cartella selezionata

 

 

News correlate:

3/10/2019

COMUNICAZIONE: CONVOCAZIONE CONSIGLIO CAMERALE

Si comunica che il Consiglio camerale è convocato per martedì 22 ottobre 2019 alle ore 11,00

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

1/10/2019

GIUNTA CAMERALE- COMUNICAZIONE

Si comunica che la Giunta camerale è convocata per mercoledì 2 ottobre 2019 alle ore 9,30

Altre news su CCIAA DI BRINDISI

 

[Stampa]

Comitato per l'imprenditorialità sociale e il microcredito

INSEDIAMENTO COMITATO PER L’IMPRENDITORIALITA’ SOCIALE E IL MICROCREDITO.

 

Si è insediato  mercoledì 13 maggio presso la sede della Camera di Commercio di Brindisi, il Comitato per l’Imprenditorialità sociale e il microcredito.

 

Novità assoluta per la Camera di Commercio di Brindisi, il Comitato è un organismo senza personalità giuridica, che opera nell'ambito della normativa, delle competenze e delle finalità istituzionali proprie dell'ente camerale e dovrà svolgere le seguenti attività:

 

a)      promozione di analisi e indagini sull'economia locale, con particolare riferimento a quella civile, per individuare le politiche per lo sviluppo dell'imprenditorialità sociale e le forme del microcredito;

 

b)      proposizione di suggerimenti nell'ambito della programmazione delle attività camerali, che riguardino lo sviluppo e la qualificazione dell'imprenditorialità sociale e delle forme del microcredito;

 

c)      analisi, anche attraverso il Sistema camerate, dei punti di forza e di debolezza degli organismi del Terzo Settore e delle forme del microcredito al fine di suggerirne il necessario potenziamento;

 

d)     attivazione di iniziative volte a favorire l'accesso al credito delle imprese, soprattutto con riferimento allo strumento del microcredito;

 

e)      attivazione di meccanismi volti a stimolare la collaborazione in rete e per filiere allo scopo di diffondere la cultura della cooperazione tra differenti organismi e tra le imprese profít e non profit;

 

f)       proposizione di iniziative per attivare un sistema di collaborazioni sinergiche tra gli enti pubblici e privati che sul territorio svolgono attività di promozione e sostegno all'imprenditorialità sociale e/o sono impegnati nell'attuazione di politiche per favorire l'accesso al credito;

 

g)      promozione di ogni altra azione per favorire lo sviluppo della imprenditorialità sociale (es. formazione imprenditoriale e manageriale, ricerca delle soluzioni più appropriate alle differenti necessità, etc.) e delle forme del microcredito;

 

h)      diffusione delle informazioni sulle iniziative assunte e informazione, alla Giunta Camerale e di Unioncamere, sulle attività svolte e i risultati raggiunti. Tale informativa deve giungere anche alle Unioni regionali perché possano promuovere un raccordo con le politiche delle Regioni.

 

Il Comitato nominato con delibera di Giunta n.31 del 31 marzo è così composto:

 

  • n. 4 rappresentanti del Consiglio camerale, nominati dalla Giunta camerale (di cui uno in rappresentanza del credito);
  • n. 3 rappresentanti tra quelli designati dal volontariato sociale, dall’associazionismo sociale e dall’impresa sociale, con preferenza per coloro che hanno realizzato iniziative a sostegno dell’impresa sociale e/o politiche per favorire l’accesso al credito;
  • n. 2 esperti universitari (e non) impegnati nella ricerca, innovazione o formazione nell’ambito dell’economia civile e sociale.

 

Si dà atto che i 3 rappresentanti tra quelli designati dal volontariato sociale, dall’associazionismo sociale e dall’impresa sociale, con preferenza per coloro che hanno realizzato iniziative a sostegno dell’impresa sociale e/o politiche per favorire l’accesso al credito sono stati individuati attraverso un apposito avviso pubblico .

 

Nella sua prima riunione il Comitato ha eletto con il voto favorevole di tutti i partecipanti il proprio Presidente nella persona del Dott Emanuele Sternativo e il Vice Presidente nella persona del Dott. Gianluca Budano.

Nella stessa riunione il Comitato ha inoltre approvato il proprio regolamento interno da sottoporre all’esame della Giunta camerale e successivamente al Consiglio, organo competente all’approvazione dello stesso, ai sensi dell’art.18 comma 6 dello Statuto.

 

COMPOSIZIONE DEL COMITATO

 

 

 

 

Data di redazione: 15/5/2015

 

[Stampa]