Sviluppo locale

sdfsdf

Venerdì 3 Settembre 2021

Bandi 2021: Formazione, lavoro e digitalizzazione. Le azioni della Camera di Commercio di Brindisi per la ripartenza post Covid-19

Il sostegno economico alle imprese del territorio, anche e soprattutto in un momento storicamente difficile a livello globale, è tra gli obiettivi principali della Camera di Commercio di Brindisi che presenta i “BANDI VOUCHER 2021”, contributi a fondo perduto destinati alla crescita delle micro, piccole e medie imprese.

Le richieste di voucher potranno essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere- Servizi e-gov, dalle ore 8:00 dell’08/09/2021 alle 21:00 del 15/11/2021.



Punto Impresa Digitale

Bando Voucher Digitali I4.0: nell’ambito delle attività previste dal Piano transizione 4.0, la Camera di commercio di Brindisi promuove la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle MPMI di tutti i settori economici attraverso il sostegno economico a fondo perduto per le iniziative di digitalizzazione anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo, promuovendo l’utilizzo di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali e favorendo progetti di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese in fase di ripartenza post emergenziale.   
Il contributo, per un massimo di 2500 euro per ciascuna impresa, a copertura del 70% delle spese ammissibili, per spese sostenute a partire dal 01/01/2021, è rivolto a micro piccole e medie imprese aventi sede legale/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Brindisi.

Scopri di più!


Alternanza scuola lavoro

Bando Voucher per Percorsi di Alternanza Scuola Lavoro: in questo caso è prevista l’erogazione di contributi a fondo perduto alle imprese che puntano ad assumere un ruolo attivo nella promozione delle attività di alternanza scuola- lavoro, contribuendo allo sviluppo del sistema economico locale. 
Il bando è rivolto ad imprese, soggetti REA e ai professionisti iscritti agli Ordini e ai Collegi Professionali. È previsto un contributo di 500 euro, per ogni studente, in favore del soggetto ospitante, fino ad un massimo di 1500 euro. Sono finanziabili percorsi di alternanza scuola-lavoro intrapresi da studenti della scuola secondaria di secondo grado, realizzati a partire dal 01/01/2020 e fino al 31/12/2021 con un periodo minimo di 40 ore, delle quali almeno 10 presso il soggetto ospitante.

Scopri di più!


Formazione e lavoro

Bando Contributi Formazione, Lavoro e Rilancio 2021: la Camera di Commercio di Brindisi ha approvato, nell’ambito delle iniziative connesse al progetto “Formazione Lavoro”, un bando che eroga contributi a fondo perduto alle imprese come risposta alla crisi economica ed occupazionale legata all’emergenza Covid-19.
Anche questo sostegno è rivolto a micro piccole e medie imprese aventi sede legale/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Brindisi. Previsto un contributo massimo di 2000 euro per ciascuna impresa per spese sostenute a partire dal 01/01/2020. Tre gli ambiti di intervento previsti: sicurezza sul lavoro, formazione presso imprese per la ripartenza, inserimento aziendale di risorse umane funzionali al rilancio produttivo.

Scopri di più!


Crisi di liquidità

Bando Finanzio Brindisi: la Camera di Commercio ha approvato una serie di misure per il rilancio produttivo del tessuto economico locale necessarie dopo la crisi produttiva ed occupazionale dovuta all’emergenza epidemiologica da Covid-19, istituendo un contributo a fondo perduto alle MPMI della provincia, per l’abbattimento del tasso di interesse sui finanziamenti e sui fidi bancari finalizzati a favorire gli investimenti produttivi e la liquidità necessaria per la gestione aziendale in fase economica di estrema criticità.
Il contributo, per un massimo di 1500 euro a copertura del 100% del tasso di interesse effettivo corrisposto dalle imprese, è rivolto a micro piccole e medie imprese aventi sede legale/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Brindisi.

Scopri di più!

Ultima modifica: Venerdì 3 Settembre 2021
Giovedì 21 Gennaio 2021

"Ercole Olivario 2021":Valorizzazione delle Eccellenze olearie Italiane

Al via le iscrizioni per partecipare alla XXIX° edizione dell’Ercole Olivario il prestigioso concorso dedicato alle eccellenze olearie italiane organizzato dall’Unione Italiana delle Camere diCommercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, in collaborazione con la Camera di Commercio di Perugia,il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ed il Ministero dello Sviluppo Economic

 Le Iscrizioni  sono aperte fino al 4 febbraio 2021

Tra le novità dell’edizione 2021, due nuove menzioni di merito: la Menzione Impresa Donna e Impresa Digital Communication.

La Menzione di Merito Impresa Donna sarà assegnata a tutte le imprese femminili che  supereranno il punteggio 75/100; e la Menzione di Merito Impresa Digital Communication volta a valorizzare le imprese che investono nello sviluppo della cultura digitale. Inoltre in

occasione dell’Ercole Olivario 2021, grazie alla collaborazione con i principali attori della filiera agricola, verrannoorganizzati degli incontri formativi dal mese di marzo 2021, rivolti a tutte le aziende aderenti al concorso.

Altra importante novità rivolta agli oli finalisti, sarà la possibilità di entrare a far parte del programma promozionale all'estero che il Comitato di coordinamento sta progettando insieme ad Agenzia ICE. Il Premio Ercole Olivario è infatti riconosciuto dall’ICE (Istituto per il Commercio Estero), come ambasciatore dell’olio

e.v.o. italiano nel mondo, per tale ragione i vincitori e i finalisti saranno protagonisti di azioni promozionali e di incontri con buyer italiani e stranieri, che si terranno in diverse fiere o eventi di settore in Italia e all’estero. Non mancheranno poi momenti promozionali con degustazione degli oli vincitori in varie piazze d'Italia, in occasione di

eventi e nelle più importanti fiere dedicate alle eccellenze del Made in Italy.

Aa livello nazionale a ricevere l’ambito Tempietto di Ercole Olivario saranno esclusivamente le etichette finaliste che otterranno almeno 75/100 punti e che si contenderanno i premi e le menzioni speciali.

Il concorso Ercole Olivario, che si contraddistingue da sempre per il rigore e la selezione della qualità degli oli premiati, per questa edizione 2021 premierà soltanto il primo classificato di ciascuna delle due categorie in gara  (DOP/IGP ed EXTRA VERGINE) per le tipologie fruttato leggero, fruttato medio e fruttato intenso. A decretare i

vincitori assoluti sarà una giuria nazioanle, composta da 16 esperti degustatori provenienti da altrettante regioni italiane, capitanata da Alfredo Marasciulo nuovo capo panel per il biennio 2021 - 2022.

Le Menzioni 2021

Gli altri riconoscimenti del 2021 saranno:

la Menzione di Merito Giovane Imprenditore, che si rinnova e questo anno andrà ai migliori titolari under 40degli oli ammessi in finale con un punteggio superiore a 75/100;

il Premio Speciale Amphora Olearia, all’olio finalista che recherà la migliore confezione (secondo i parametri stabiliti dal regolamento);

la Menzione Speciale “Olio Biologico”, al prodotto certificato a norma di legge, che otterrà il punteggio più altotra gli oli biologici finalisti;

la Menzione “Olio Monocultivar”, dedicata all’olio monocultivar che ha ottenuto il punteggio più alto;

la Menzione di Merito Impresa Donna dedicata alla valorizzazione ed incentivazione delle imprese femminili arrivate in finale e che abbiano superato il punteggio di 75/100;

la Menzione di Merito Impresa Digital Communication alle realtà aziendali che investono nella comunicazione e nello sviluppo della cultura digitale;

il Premio Leikithos, un riconoscimento che sarà consegnato alla personalità straniera in prima linea nella diffusione della conoscenza dell’olio di qualità italiana all’estero, un premio rivolto a chi si è fatto ambasciatore all’estero e che viene stabilito in collaborazione con l’ICE e le Camere di Commercio italiane all’estero.

2

Come partecipare a Ercole Olivario 2021

Per partecipare al Premio - riservato agli oli ottenuti esclusivamente da olive italiane – c’è tempo fino al 4 febbraio 2021. E’possibile iscriversi attraverso la piattaforma https://www.planbweb.it/ercoleolivario/ , che consentirà di inviare la domanda in tempo reale o in alternativa inviando la domanda di partecipazione a

ercoleolivario@pg.camcom.it (Regolamento completo sul sito http://www.ercoleolivario.it/index.php/concorso/come-si-partecipa/chi-e-come-puo-partecipare ).

Per maggiori informazioni:

Promocamera - Azienda Speciale Camera di Commercio Perugia

Tel. +39 075 9660589 / 075 9660369

promocamera@pg.camcom.it - ercoleolivario@pg.camcom.

Ultima modifica: Giovedì 21 Gennaio 2021
Lunedì 28 Dicembre 2020

Il bilancio 2020: 18 milioni 315mila euro dalle Camere di Commercio pugliesi alle imprese per l’emergenza

È di € 18milioni 315mila il bilancio dell’intervento economico di sostegno alle imprese pugliesi delle Camere di Commercio della Puglia per far fronte all’emergenza da Covid-19 nel corso del 2020. 
Una cifra importante, fra le più cospicue sul territorio nazionale, di un sistema camerale regionale. 
Si è trattato soprattutto di bandi a sportello per favorire la liquidità delle micro, piccole e medie imprese che hanno consentito agli imprenditori in difficoltà di richiedere alla propria Camera contributi a fondo perduto per l’abbattimento dei tassi di interesse dei finanziamenti concessi da banche, società di leasing e altri intermediari. 
Ne hanno beneficiato trasversalmente tutti i settori economici: gli interventi sono stati difatti finalizzati a coprire fattori di costo non sovvenzionati da alcuna altra forma di incentivo governativo e si sono inseriti nell’ambito delle iniziative promozionali a favore del tessuto imprenditoriale adottate dal sistema camerale nazionale in attuazione dell’art. 125 del Decreto “Cura Italia”, a cui ha fatto fa riferimento anche l’art.62 del decreto “Rilancio”. Il provvedimento ha, infatti, previsto la possibilità per le Camere di commercio di realizzare specifici interventi per contrastare le difficoltà finanziarie delle Pmi e facilitare l’accesso al credito.
Una parte degli interventi sono stati finalizzati a sostenere i processi di digitalizzazione delle Piccole e medie imprese attraverso la concessione di voucher.
Parallelamente le Camere di Commercio hanno assicurato la regolare prosecuzione delle attività a sportello anche durante il lockdown, così come quelle, completamente gratuite di formazione e affiancamento personalizzato in materia internazionalizzazione, economia circolare e valorizzazione del patrimonio turistico con i progetti condotti insieme all’Unioncamere Puglia; sia per quanto riguarda i servizi digitali.

Ultima modifica: Lunedì 28 Dicembre 2020